Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

venerdì 12 maggio 2017

Gente scollata dall’odore acre del sangue.



"M5S, sfiducia Padoan & C."

Il vostro lavoro puntuale e senza sconti, grazie anche a eroi della patria come Elio Lannutti, che vedo presente alla conferenza, (Lui si !!!.. meriterebbe il  cavaglierato) ....sta confermando quanto il vero potere -quello che conta- sia ben saldo nelle mani delle banche. Segui i soldi -diceva Falcone- ...... e se gli dai retta .... quando segui i soldi, alla fine del percorso dei soldi .... passate pedine, pedoni, sgherri, criminali di bassa e alta intensità, stallieri e amici degli stallieri, trovi sempre qualche banchiere affiliato o qualche banca deviata. Sono loro che muovono pedine e pezzi della scacchiera sociale. Sono loro che tirano i fili degli occasionali burattini, proni ai loro diktat. Non importa quanto siano cinici e senza scrupoli, anzi: indifferenza, freddezza, sfrontatezza, impudenza e cattiveria, sono tutti attributi premianti in questo modello neo liberista del caxxo. Sono loro che hanno le redini del controllo delle vite umane. Direttamente o indirettamente. ... Concedono prestiti, impongono pignoramenti, provocano suicidi di massa, foraggiano le nuove tratte, impongono leggi proprie a protezione del potere, attraverso lacchè e servi della gleba venduti al miglior offerente. Concedono prestiti bellici. "giocando" alla guerra con le vite altrui, per onor d’appartenenza o spazi di potere personale…….. Guardando indietro e ripescando nel passato ormai remoto, volutamente condannato all’oblio della memoria …. all'apice del potere mafioso ancora ben visibile alla fine degli anni ottanta, chi ci trovi ? …. Ci trovi uno sgherro fatto banchiere. Quel tal Michele Sindona, mandante dell'omicidio di Giorgio Ambrosoli e tanto altro ancora……. Una figura che -per me- segna un passaggio storico nell’evoluzione della criminalità mafiosa italiana. Un “prima” e un “dopo”.…. Prima: banchieri creati dal nulla, pescati dalla manovalanza di livello e piazzati ad hoc nei punti nevralgici del sistema. Quello bancario. Quello dove si muovono, soldi e potere. Poi, a seguire -post Sindona- il “dopo”…. Non più, personale di servizio al soldo delle cosche. Ma posizioni occupate direttamente dalle nuove generazioni di picciotti lindi come bianche lenzuola stese al sole d’estate. Mentre Sindona sorseggia il suo ultimo caffè, altri invisibili, prendono posto sugli scranni più alti, legittimati dalla “non“ appartenenza diretta agli eventi criminali. Lo sono…. Ma non lo sono.

Oggi banche d’affari e banchieri speculatori, rappresentano il “lato oscuro della forza. Quell’energia negativa che pervade l’universo.”  

Similmente reale e premonitore, l’episodio della fiction “La Piovra 10”, dove Tano illustra il progetto di evoluzione verso la dominazione diretta, di parte del sistema bancario. Una finzione cinematografica, divenuta lezione guida d’indirizzo operativo, per nuovi criminali dal colletto bianco. Il peggio che si possa immaginare. Gente scollata dall’odore acre del sangue.   

 https://www.youtube.com/watch?v=IYjKpvYVa7o