Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

domenica 11 dicembre 2016

UNA RIVOLUZIONE POSSIBILE.



La vera rivoluzione possibile è mettere al centro il consenso popolare concesso per adesione a un programma di governo, attraverso il rispetto del PROGRAMMA di governo .....SE NON RISPETTI IL PROGRAMMA, DECADE IL MANDATO POPOLARE.



Al centro dell'azione di un esecutivo deve esserci un PROGRAMMA. Quello votato dagli elettori. Il programma deve diventare la bibbia del mandato di governo. Tutto si deve muovere attorno al programma di consenso popolare. .... Io ti voto per il tuo programma, non perchè mi sei simpatico o antipatico. Voto la fotografia immaginata per il mio futuro, non mi interessa se piaci alla Merkel, a Obama, o a chicchessia. Voto il programma che mi proponi e non voglio sapere di nient'altro. SE NON RISPETTI IL PROGRAMMA, DECADE IL MANDATO POPOLARE …..Un organo terzo (es. la corte costituzionale o altro), controlla, verifica e richiama al rispetto del programma. Se così fosse Rienzi & CO …non avrebbero potuto fare tutte le porcate fatte sul lavoro, sulla scuola, sull'ambiente. ecc...ecc...Avrebbero fatto quello per cui avevano preso i voti (di Bersani).....Ecco questo sarebbe un bel tassello di riforma costituzionale ....Il resto puttanate inutili per il bene dei cittadini. Solo fuffa delle elite finanziarie, tecnocrate o di potere. La vera rivoluzione possibile è mettere al centro il consenso popolare attraverso il rispetto del PROGRAMMA di governo. Fattori rilevanti che non siano parte del programma, ma imposti da fatti contingenti, devono trovare condivisione in rete, attraverso un consenso informato.



PS: Mi sono permesso di utilizzare uno dei loghi del movimento 5 stelle abbinato a questa pensiero di politica popolare, perchè credo che queste poche chiare parole che puntano il faro sul programma di governo sfocando leader, capi e capetti, possano contribuire a rappresentare una visione comune basata sulla sovranità popolare. In democrazia, gli elettori devono decidere l'inizio e la fine di un mandato di governo. Il resto non è democrazia. La rappresentanza e il consenso popolare sono un tutt’uno inscindibile. Se decade il consenso popolare decade la rappresentanza.
 
 

Nessun commento:

Posta un commento