Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

lunedì 27 giugno 2016

Olli, il bus stampato in 3D che viaggia ad energia solare



IL FUTURO è sicuramente in queste EX utopie. Quello che sembrava improbabile, impossibile, oggi è sempre più vita di tutti i giorni. Le tecnologie avanzano spedite in crescita esponenziale. La riduzione dei particolari necessari per la costruzione degli oggetti del futuro, è solo uno dei fattori che contribuiranno alla diminuzione della manodopera necessaria per  la produzione di beni e servizi. Informatizzazione e automazione ci portano verso un deserto di monte-ore lavorative disponibili per la produzione di reddito. Un problema oggi irrisolto o solo parzialmente risolto, con i contratti di solidarietà (che pero riducono il reddito), quando invece la direzione da prendere dovrebbe essere quella opposta ….  una minore quantità di ore di lavoro PER TUTTI,  >> A PARITA’ DI REDDITO<<  Il paradigma deve rispettare le aspettative degli anni 70/80, quando inttellighenzia e industriali promettevano che l’automazione avrebbe portato benessere sociale …. meno ore, a parità di reddito. Ma così non è stato. La riduzione delle ore necessarie si è trasformata in maggiori margini di profitto per imprese e finanza……. Siamo stati tutti traditi dal solito 1%  a caccia di nuovi paper-dollari da infilare nel deposito già stracolmo ……. Ma siamo ancora in tempo in Italia  a invertire la rotta, cominciando intanto a far approvare un REDDITO DI CITTADINANZA, che dia nuove opportunità di riqualificazione per il reinserimento lavorativo e restituisca dignità a tutti i più deboli senza reddito o a basso reddito, quelli traditi dalle promesse non mantenute da GOVERNO e SINDACATI …..con la   NON revisione della >> NO TAX AREA <<  



http://www.beppegrillo.it/2016/06/olli_il_bus_sta.html


http://www.tuttogreen.it/olli-primo-autobus-solare-stampabile-3d/

venerdì 24 giugno 2016

Dopo Brexit delle borse ? ….. Pura speculazione !!!



Sembra che il mondo debba finire con l’esito di un democratico referendum sul leave to remain  della Gran Bretagna. La mia vox populi sull’argomento è che si tratta solo di speculazione politica e finanziaria, dell’ennesima occasione per gli squali della finanza globale di drenare ricchezza dai circuiti finanziari. Se qualcuno perde altri guadagnano, questo uno degli incontrovertibili postulati economici. Solitamente chi ci  guadagna sono i pesci grossi. Le immense perdite di oggi -il dopo brexit- non fanno altro che obbligare le banche centrali -come già anticipato dai portavoce-  a buttare denaro dentro il solito calderone che ogni tanto viene svuotato dai predators senza scrupoli, poi, tutto torna normale fino alla prossima occasione di speculazione …… Non nego che serviranno a livello politico e sociale, molte correzioni e aggiustamenti di correlazione e interscambio tra stati, ma nessun cataclisma in vista   …….. Il resto solo chiacchiere, falsi allarmi e tanta schizofrenia indotta.

In un mondo normale concederemo al tempo …… il tempo necessario allo svolgersi degli eventi …. Nel mondo impazzito dei giorni nostri, dove dominano le news di giornata, tra fiumi di coca e narici insaziabili di altolocati manovratori, siamo costretti a vivere la tendenza al continuo forzare delle leggi di natura, umana e ambientale. Nell’illusione di vincere l’invincibile ….. i Tempi del Tempo.

 https://www.youtube.com/watch?v=wIsF0Q14Xuc


 http://www.beppegrillo.it/2016/06/la_ue_o_cambia_o_muore.html
 

giovedì 23 giugno 2016

Referendum: Vignola fa scuola. Niente quorum per cancellare le delibere.


Sono d'accordissimo .... Io sono per sperimentare, per migliorare ..... Le contestazioni obsolete col voto contrario del PD locale, esposte tramite il suo uomo d'apparato, Forte Clò (Dal 2012 ad oggi è -anche- Presidente del Comitato per il Territorio di Bologna del Gruppo HERA) sono ingiustificate e mirano a difendere interessi consolidati dalla "democrazia" rappresentativa, quella che difende Clò con tanta passione......Il voto senza quorum è un pilastro portante anche della linea politica del M5S, istanza messa in campo fin dai primi V-Day ......il senza quorum è uno stimolo democratico alla partecipazione, se vogliamo anche una "forzatura" democratica in senso positivo, chi partecipa decide, per cui, se vuoi contare nelle scelte decisionali della tua comunità, devi partecipare, devi votare, abbandoni per qualche attimo il telecomando, scendi dal divano e vai al seggio a fare il tuo dovere, ..... nella speranza che un giorno, il voto, torni a essere, più di un solo dovere civile,
 
Vignola , Modena - Sindaco Mauro Smeraldi (lista civica indipendente) dal 9-6-2014


 


Paolo Michelotto - Democrazia diretta e partecipazione

 http://www.paolomichelotto.it/blog/2016/06/22/nuovo-statuto-comune-di-vignola-mo-un-inno-alla-democrazia-diretta-e-alla-partecipazione/

lunedì 20 giugno 2016

Dalle stalle alle stelle; Un Miracolo tutto Italiano.



Nel Miracolo di Roma e Torino c’è l’altruismo e l’intuizione di due grandi del nostro tempo..... Grazie a Gianroberto e al suo barbuto compagno d’avventura Beppe.
Il 12 aprile ha chiuso gli occhi, sfiorando il frutto del suo immenso lavoro. Ora tocca a Noi. Oggi un altro importante tassello segna il cammino civile per la riconquista dei nostri diritti, della nostra autodeterminazioni come cittadini liberi. Sarà dura. ….. Ma quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. …..Non Molliamo Mai …... Buon lavoro a tutti i nostri eletti …….Rivendicate sempre le nostre battaglie. Ricordatevi che siete portavoce grazie ai cittadini del MoVimento che vi hanno votato, Ricordate la missione precisa da compiere: Sanare le disuguaglianze, aiutare i più deboli, ripristinare la legalità, premiare il merito e garantire sostenibilità ambientale ed economica.
Un abbraccio da Bologna   

 Il giro del mondo di Virginia e del MoVimento.
 Dalla stampa estera.


DIE WELT  - GERMANIA


 FRANKFURTER ALLGEMEINE - GERMANIA
 


 LE FIGARO - FRANCIA
 


 LE MONDE - FRANCIA
 


MANAGER MAGAZIN - GERMANIA
 


 THE TIMES - GRAN BRETAGNA


 INDIPENDENT - GRAN BRATAGNA
 



 TELEGRAFH - GRAN BRETAGNA
 


EL MUNDO - SPAGNA
 
  

 EL PAIS - SPAGNA
 


 THE WALL STREET JOURNAL - USA
 


 THE NEW YORK TIMES - USA
 

 E tante altre testate editoriali, sparse per il pianeta, fra cui anche Al Jazeera



sabato 18 giugno 2016

ROMA : Controllori Atac come agenti di polizia ?

Controllori Atac come agenti di polizia amministrativa ?
Non concordo con la soluzione immaginata da Marco Rettighieri, direttore generale dell'Atac, Apprezzo il suo lavoro di ristrutturazione aziendale, ma la sua proposta non mi convince.

Temo che quest’approccio possa far nascere ulteriori incomprensioni tra utenti e personale Atac e esasperare l’insofferenza  già esistente.
Il caso specifico lascia esterrefatti, solitamente la gente si dichiara a favore dei controlli, contro l'evasione ma in questo caso qualcosa non torna, i passeggeri hanno contestano animatamente i controllori ….. a loro dire (?) troppa determinazione nel compiere il proprio dovere nei confronti dell’extra comunitario, che non ne voleva sapere di scendere. 

Credo che una soluzione praticabile possa essere quella di ripristinare la figura del bigliettaio in vettura. La tecnologia ha mostrato tutti i suoi limiti nel contrasto all’evasione del biglietto. Servono misure di controllo preventivo, che filtrino i passeggeri e garantiscano più sicurezza. Solo un bigliettaio in carne e ossa, può garantire con efficacia l’azione di contrasto preventivo. Basta con le macchinette obliteratrici automatiche, lasciamo l’automazione all’industria.

I media raccontano di tanti amministrativi all’interno della struttura Atac, frutto di insano clientelismo di interesse e di consenso …. Bene….  Si riorganizzi parte di questo personale riconvertendo le mansioni di lavoro.


Perchè non sperimentare anche a Roma ? 
In attesa del trasporto pubblico gratuito

LINK ARTICOLI
Scrocconi in viaggio
Sul tram torna il controllore-bigliettaio
Atv, finita la sperimentazione sui bus: l'autista-bigliettaio diventa realtà
Entro la fine di febbraio, su tutti i mezzi della rete urbana dell'Azienda trasporti Verona, sarà attivo il servizio di vendita dei biglietti a bordo e di controllo visivo del conducente
Atv, finita la sperimentazione sui bus: l'autista-bigliettaio diventarealtà