Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

martedì 29 marzo 2016

Quantitative Easing for People

Clikkate in massa "Mi PIace" su questa pagina, Merita tutto il nostro appoggio ..... Il QE quantitative easing, deve arrivare alle persone, alle famiglie ..... attraverso gli stati nazionali, senza passare dalle banche........‪#‎Stopmoneytobanks‬

 

Distruggere per Ricostruire in nome del P.I.L.

Distrutta e pronta per essere ricostruita. come le tante rovine delle città martoriate dalle guerre. Chi ricostruirà Le Palmira ?

 

lunedì 28 marzo 2016

I social degli anni '70 - Le radio libere

Bella puntata da "Il tempo e la storia" che ricostruisce la storia nel tempo delle radio libere .... la voglia di partecipazione. Dare voce a chi voce non ha. Strumento di contro-informazione e militanza politica ..... partendo dallla prima ...... Radio Sicilia Libera 1970 Partinico Palermo, che trasmette per sole 27 ore, chiusa e sequestrati gli impianti..... senza dimenticare Radio Alice 1975 emittente radiofonica bolognese di mobilitazione giovanile per le contestazioni dell'epoca  ......Radio Aut di Peppino Impastato a Terrasini Palermo, con la trasmissione "Onda pazza - mafiopoli" che lotta contro cosa nostra e la mafia locale di Don Tano Badalamenti, Don Tano Seduto  ....ecc ...ecc

 

giovedì 24 marzo 2016

Legittimazione 5 Stelle ? … NOT pinball games!!! … Thanks



Ci siamo: …s’incuriosiscono, ci annusano, il tira-molla prosegue, si avvicinano, ci avviciniamo, ci scrutano, ci attenzionano, si consultano, ci ragionano, Chi sono, s’interrogano (?). Si scambiano opinioni, riflettono sulle nostre rivendicazioni, sui modi inconsueti e insoliti, fuori dagli schemi classici di un preconfezionato e pianificato futuro. Come integrare la positività che sostiene le fondamenta del moto spontaneo di contestazione  pentastellato, mantenendosi a distanza di sicurezza ?   ….(Si chiedono, consci dell'innegabile massiccia presenza pentastellata).........Immagino siano tante le domande e le valutazioni  che circolano sul fenomeno tutto italiano delle five stars. Non possono più ignorarci. La protesta, poi proposta, solletica la loro comprensione dell’evoluzione di questo carnevale multicolor work in progress. Fino a dove può spingersi la stravagante creativa politica Italica ? Può confezionare il giusto connubio tra innovazione sociale, culturale ed economica ? ….Può essere un nuovo modello perseguibile, praticabile ? ……. Certo è che sono spiazzati questo è sicuro. Gente che rifiuta “denaro e potere” come concetto base della libertà personale e di popolo. Che vuole mantenere predominante uno stretto contatto, fisico e celebrale con i cittadini. Gente che dichiara obsolete destre e sinistre, alla ricerca di qualcosa che vada oltre lo statalismo socialista e le prevaricazioni del mercato capitalistico occidentale. Gente alla ricerca di una mediazione tra estremi contrapposti. Come non interessarsi a simili evasioni del pensiero comune. Il futuro passerà inevitabilmente da questo frutto ancora acerbo, che aspetta le giuste condizioni climatiche per maturare e dare il meglio di se. Come dice Pallante : “serve una nuova declinazione dell’uguaglianza”

In questa svolta di sguardi, di curiosa diffidenza, (come da titolo) esprimo alcune considerazioni. Ricordiamo sempre da dove veniamo. Non barattiamo mai l’interesse collettivo con l’offerta di compromessi al ribasso, Noi siamo quelli dei compromessi al rialzo. …….. Non permettiamo che giochino a Flipper con Noi. Il potere e i potenti, sanno sempre come strumentalizzare le situazioni a loro vantaggio. Hanno una lunga tradizione culturale su questo. Noi non siamo e non vogliamo essere, la biglia di un pinball, da sbattere contro i funghi elettromeccanici ….. Plase… NOT pinball games!!! … Thanks

E come avevo già scritto:
“ Se vogliamo un’Italia pronta e reattiva, serve qualcuno al governo che abbia le mani libere da interessi particolari, serve il M5S, con tutti i suoi pro e i suoi contro. Nessuno è perfetto. Tutto è perfettibile. Ci annuseremo per imparare a conoscerci. Alleati e partner economici e commerciali tradizionali e non, che diffidano, contratteranno interessi di parte come è uso in un mercato veramente libero. Nessun privilegio di posizione, nessuna scontata sottomissione, tutto è da rivedere attraverso trattative trasparenti, davanti alle quali verrà sempre messo l’interesse comune di tutti gli italiani. Dimenticando finalmente privilegi di casta sociale e imbarazzanti sottomissioni, in cammino verso una nuova declinazione dell’uguaglianza.”


Riporto un articolo pubblicato sul Corriere della sera, dove risulta chiaro l’avvicinamento reciproco. Altre importanti testate nazionali e internazionali, segnalano incontri conoscitivi tessuti con sapiente pazienza.  



Luigi Di Maio
«Stamattina a Roma ho incontrato tutti gli ambasciatori dei Paesi Europei presso la residenza dell'ambasciatore dei Paesi Bassi. C'è tanta curiosità verso il Movimento. Noi puntiamo al Governo di questo Paese, senza se e senza ma.»
 https://www.facebook.com/luigidimaio/photos/a.522465337790017.1073741826.522391027797448/994782533891626/?type=3&theater


 Flipper 
 https://it.wikipedia.org/wiki/Flipper


lunedì 21 marzo 2016

DITTATURA 2.0 condita con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA DITTATURA

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf 

venerdì 18 marzo 2016

ABOLIRE I REFERENDUM



La mia è chiaramente una provocazione di protesta che consegue allo stato di Dittatura 2.0 imposta con l’olio di ricino dell’ottimismo, dalla attuale classe dirigente. ….Visti gli esiti di importanti referendum disattesi, per non dire calpestati, come quello dell'acqua anno 2011 e del finanziamento pubblico ai partiti anno 1993 (non permettiamo che finiscano archiviati con un colpo di spugna)  …… Propongo  di chiedere una revisione costituzionale che abolisca  lo strumento di consultazione popolare del referendum, fino a quando non sia ripristinata la democrazia in Italia ..... Il Referendum non ha più senso di esistere ……..prima ripristiniamo la democrazia, poi pensiamo ai referendum.
Cordialmente da Bologna

 


 https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwijzOLfvsrLAhWi8nIKHaX0DwYQFggdMAA&url=https%3A%2F%2Fit.wikipedia.org%2Fwiki%2FReferendum_abrogativi_del_2011_in_Italia&usg=AFQjCNHzkhTLlg5KQHetfcgAdTxu347mug&sig2=TxCCuLimONsFIvNOOxYHDg


 https://it.wikipedia.org/wiki/Referendum_abrogativi_del_1993_in_Italia

PRIVATIZZAZIONE SANITA’ PUBBLICA - Ticket Sanitario + ricetta elettronica ?


Ripubblicato
AGGIORNATO al 17/03/2016

Ecco cosa sta succedendo alla sanità che non possiamo più definire pubblica
Riporto nelle foto una serie di esami del sangue e relativi prezzi richiesti dal servizio sanitario Ausl di Bologna ….. Precisando che una parte degli esami e coperta dall’esenzione per malattia cronica (impegnativa 1 e 2 di quattro).

Allo sportello accettazione ci chiedono euro 101.60 come da loro conteggio..... facciamo presente che la legge prevede il contributo di euro 36.00 per singola impegnativa, l’esenzione esclude il pagamento per due delle quattro impegnative, rimangono da pagare due impegnative per un totale di euro 72.00, ma l’addetta insiste nel dire che gli importi sono corretti, il conteggio e giusto, ergo, per lei, avrei dovuto pagare euro 101.60, insisto ribadendo le prescrizioni si legge ……. 36.00 euro per singola impegnativa, si assenta per un paio di minuti si consulta con altra del personale, poi torna …… ha ragione deve pagare euro 72.00.

DOLO PREMEDITATO ?
Questo comportamento poco chiaro con cifre che non corrispondono al ticket dovuto  mette in errore i pazienti che si vedono presentare un conto simile a quello della spesa al supermercato, con la somma di singoli importi. Se non avessi insistito avrei pagato euro 101.60. Credo che ci sia del dolo, in questa pratica di pagamento del ticket.   

NON ESENTI :
Supponendo che il paziente richiedente gli esami, acceda per la prima volta a una indagine tramite esami del sangue specifici, come nel caso in questione, risultando NON esente. Soggetto quindi alla tariffazione integrale degli importi del ticket. L’importo di spesa per una indagine infettivologica completa raggiunge la FOLLE cifra di euro 144.00 ….. QUESTO DOPO TUTTE LE TASSE CHE SI PAGANO DIRETTE E INDIRETTE PER AVERE UNA SANITA’ PUBBLICA.

DICHIARAZIONE BONACCINI - RICETTA ELETTRONICA
Di recente il presidente di regione Bonaccini ha detto che in Emilia R. la ricetta elettronica è in funzione quasi da un anno e tutto procede bene …….. ovvero non è più il medico di base a gestire il numero di esami per singola impegnativa, ma il cervellone centrale. Questa gestione centralizzata attraverso un calcolatore decide il numero delle impegnative relativamente al numero di esami richiesti dallo specialista. Nel caso specifico, invece di emettere una sola impegnativa per il totale degli esami del sangue prescritti, sono state emesse quattro impegnative ….. ne consegue che invece di pagare euro 36.00 siamo costretti a pagare euro 36.00 x 4 =  euro 144.00 (se non esenti)
Ecco dove sta la fregatura, moltiplicano a loro discrezione il numero delle impegnative costringendoti a pagare moltiplicando x volte il ticket.
Il paziente in questione possiede un piccolo appartamento di Mq 55 nella provincia bolognese, che non produce reddito essendo la prima abitazione, questo comporta l’esclusione dai parametri Isee …..ORMAI STRUMENTO DI ESCLUSIONE SOCIALE  

Aggiungo la comparazione di alcuni esami tra pubblico e privato
Nello specifico l’importo per l’esecuzione del test HIV, risulta superiore presso struttura privata di soli euro 1.45    

Mi chiedo: quanti oggi possono permettersi di sostenere cifre simili solo per una preventiva indagine di malattia ?
Quanti non riuscirebbero ad accedere a questo tipo di controllo sanitario ?
MOLTI SONO COSTRETTI A RINUNCIARE ALLE CURE …. Infatti come da statistica ISTAT aumento delle morti per l’anno 2015


IL GOVERNO E ISTITUZIONI LOCALI COMPIACENTI LA SMETTANO DI RACCONTARE BALLE .........QUESTO SCEMPIO VA FERMATO
LA SANITA’ DEVE RIMANERE PUBBLICA E FUNZIONANTE.
 
#SANITAPUBBLICA

 





 



RICETTA ELETTRONICA - la non informazione 
della nuova linea editoriale di Fuori TG
manca un tassello importante: come viene gestita a livello centrale
la ricetta specialistica ?
ecco la NON risposta !!!
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-3b4d7c42-d565-4d1f-9421-708b18c0dca2.html#p=
 

giovedì 17 marzo 2016

Rotazione redazionale o Editto Bulgaro ? Dov’è finita Maria Rosaria De Medici ?


Questo L’APPELLO che rivolgo a Roberto Fico come presidente della commissione di vigilanza Rai e a tutti i non allineati dipendenti della TV pubblica ……..Seguivo con piacere Maria Rosaria De Medici per l’impronta di imparzialità che dava alla rubrica del TG3 FuoriTG …. Poi un bel giorno sparisce dalla conduzione Maria sostituita da Margherita Ferrandino  … Niente di personale nei confronti della nuova conduttrice,,forse un normale cambio dovuto a imprevisti …….. ma mi ha fatto riflettere come al cambio di conduzione sia seguito anche un cambio netto e evidente d’indirizzo e di approccio informativo della trasmissione …. meno imparzialità e più superficialità …… meno approfondimenti nel merito delle questioni a scapito di una informazione parziale. Privilegiando l’opposta visione dell’attuale confronto italiano, giocato tra opposti modelli di funzionamento dello stato della società e delle istituzioni.

 Esempio lampante di quello che sto cercando di dire, è la puntata odierna del 17/03/2016 argomento le code agli sportelli delle poste, dal medico, al centro prenotazione sanitaria Cup, all’ingresso dei musei, ai concerti, al cinema ….. ecc…ecc…   
  
Di che cosa stiamo parlando ? …. Chiarisce bene Domenico De Masi nella sua introduzione, che condivido …. “Dobbiamo distinguere se le code sono superabili con le nuove tecnologie oppure no“ ….. Io mi spingo oltre e farei una ulteriore importante distinzione …. Ovvero, l’aspetto ricreativo della coda da quello dovuto alla mancanza di un servizio pubblico efficiente.    

Essere in coda per un concerto o per un film comporta valutazioni diverse dall’essere in coda per pagare un bollettino o assolvere a impegni burocratici imposti come obbligatori dallo stato…… Penso che su questo possiamo essere tutti d’accordo …… due opposti innegabili…..due situazioni molto differenti che devono essere affrontate con soluzioni diverse, in effetti le code ai cinema, ai musei oppure ai teatri, possono essere definite di tipo ricreativo, mentre quelle necessarie per assolvere a ostacoli di tipo burocratico... di ricreativo non hanno nulla. Evidenzino una carenza del servizio pubblico. Una negazione dei diritto.

Fatta questa distinzione cosa non funziona nel messaggio comunicativo che la trasmissione nella sua nuova versione vuole far passare ? …… Non funziona che si plauda all’invenzione della nuova figura del CODISTA come soluzione privata di un problema originato dal servizio pubblico ….. Niente contro i creativi che si ingegnano per sfruttare i bug della burocrazia, o cercano differenti soluzioni innovative, in questo caso la creatività supplisce a un non servizio……. NON si può far passare il messaggio che l’iniziativa privata a pagamento, debba sostituirsi a un diritto negato ai cittadini, per le poste, quello di avere maggior personale allo sportello che riduca o azzeri le code ……E’ inaccettabile questa visione privatistica imposta da una parte della classe dirigente di governo, alla quale si accodano informazione e istituzioni.

Per cui denuncio pubblicamente la strisciante parzialità di informazione e la strisciante privatizzazione della nostra società messa in campo da questa cattiva gestione della cosa pubblica. Rifiuto il messaggio che queste strutture veicolano attraverso le loro trasmissioni …. NON possiamo diventare tutti sudditi di una mentalità distorta che vuole dominare privatamente la cittadinanza. Ricordando a tutti Noi che paghiamo un canone per una televisione che deve fare servizio pubblico.

APPELLO - Chiedo che ritorni alla conduzione di Fuori TG Maria Rosaria De Medici insieme alla linea editoriale precedente.


CHI L'HA VISTA 
ultima apparizione 14/03/2016
 http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-28e2e5ed-406a-4f56-bdcd-0b8bde29011b.html#p=


I CODISTI - soluzioni private per diritti negati
 http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-3453f174-abcf-4dc9-a5bc-ca090103bd43.html