Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

lunedì 30 novembre 2015

Siamo Noi la Politica ☆☆☆☆☆ ( i cittadini )

Quante volte ho sentito pronunciare la frase " solo un miracolo può salvare l'italia e la politica italiana " .......quel miracolo si è concretizzato si chiama Movimento 5 Stelle ...... il suo taumaturgo (?) ....... un barbuto genovese, incazzato quanto visionario......Abemus


sabato 28 novembre 2015

Extra Stipendi ci risiamo ?



Diversi quotidiani riportano voci di un malessere montante da tempo, un sentimento di preoccupazione degli attivisti e simpatizzanti a cinque stelle della regione Emilia. Romagna.  … Oggetto delle preoccupazioni, la questione extra stipendi dei consiglieri regionali, ovvero, quella parte di stipendio che eccede l’importo concordato  e che deve essere restituita alla cittadinanza attraverso l’istituzione di fondi appositi predisposti da parte delle regioni, come accade per i parlamentari, con il fondo per il microcredito.

A distanza di un anno dall’insediamento all’interno del consiglio, non risulta che i consiglieri a 5 stelle abbiano mantenuto fede agli impegni presi al momento della loro candidatura. ….. Al circolo Mazzini a Bologna, sono stai contestati duramente, come riportato dal Fatto quotidiano. …. I consiglieri lamentano la mancata predisposizione del fondo da parte della regione, che non si sarebbe attivata per dare la possibilità di versare queste quote in un conto dedicato ……. Ma questa giustificazione sembra non convincere la base movimentista Bolognese, anche perché i conti degli accantonamenti in attesa di deposito, non tornano. … Sembra che abbiamo, per la seconda volta in Emilia Romagna, qualche furbetto a cinque stelle. … Ma non c’è da preoccuparsi ………

Il movimento e diverso dalle altre forze politiche ...... proprio perché il suo attivismo interno, la base, non fa sconti a nessuno ….. non deve far sconti a nessuno, sopratutto ai propri portavoce, sopratutto sul tema extrastipendi.......noi denunciamo pubblicamente quello che succede, come accaduto al circolo Mazzini, senza preoccuparci delle prime pagine dei quotidiani .... mentre la partitocrazia, scoperto l’inganno, alza le barriere, si mette in trincea, si guarda intorno, controlla la situazione, smente l’accaduto falsificando gli eventi, manipola l’opinione pubblica, poi, butta la polvere sotto il tappeto..........Il movimento, a Bologna, ha già dato prova della grande attenzione verso il rispetto delle regole, così come successo all'epoca dei primi due consiglieri regionali Favia e De Franceschi. Tutti sappiamo comè andata a finire ....sono stati giustamente sospesi, controllati, contestati, poi espulsi. ..... Noi abbiamo gli anticorpi necessari (noi stessi) per eliminare eventuali furbacchioni che dimenticano scontrini, rendiconti e quali sono le regole d'ingaggio dei portavoce a 5 stelle. A Bologna la cicatrice è recente …..….
  
 http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/26/m5s-emilia-romagna-la-base-contro-i-consiglieri-vergogna-perche-non-restituite-i-soldi/2255262/




giovedì 26 novembre 2015

Voto di scambio 2016



Io ti do 500 € …. e tu, caro suddito 18 enne, mi dai il voto.
Così provo a fottere i cinque stelle …… che prendono i voti per il merito delle proposte e per la coerenza dimostrata. …….. Sai…. caro 18 enne, noi “CI” vogliamo bene …  Cerca di essere comprensivo …… Lo so, che a scuola sei stato sfiorato dall’intonaco caduto dal soffitto, mentre il tuo compagno di banco è finito al pronto soccorso e si trova invalido su una seggiolina con le rotelline, che gli abbiamo donato noi …….Lo so che i tuoi genitori non riescono a comprarti i libri di testo, perché sono disoccupati entrambi, ma vedrai col Jobs act, rimarranno disoccupati  ….. Pensa se sian bravi, nelle prossime settimane “forse” ma, niente di sicuro, arriveranno anche i soldi di garanzia giovani, che aspetti da tanti mesi. Te ne eri dimenticato eh (?)  …… SI ….. inoltre, sempre in forse, niente di sicuro, apriremo una nuova piattaforma online dove potrai cercarti il lavoro che non c’è …….. Pensiamo noi al tuo futuro, giovane 18 enne…. La tua periferia sarà sempre più buia e maleodorante, nel campetto di pallone costruiremo un bel centro commerciale, nuovo fiammante, con dentro un bel fast food pieno di cibo spazzatura …….. vivrai giorni felici caro 18 enne ….. lotterai contro l’obesità, fuori e dentro dagli ospedali, ma sarai sazio …….Hai presente l’ultimo, piccolo parco, rimasto tra gli agglomerati di cemento ? …..SI … Bene. lì faremo un bel inceneritore a doppio forno, dove bruceremo tutta la tua raccolta differenziata, quella che hai imparato a fare da piccino con le maestrine delle elementari …….Caro 18 enne con il tuo bonus  sarai felice.

Scusi signor presidente, ……Si…….. volevo avvertirla che comunque voterò cinque stelle.

Accidenti ….Cazzo …., ma questi non son mai contenti !!!  ……. Li freghi, li raggiri per benino, gli giri le tre carte da vero mariuolo…. e invece di ringraziarti per tutte le balle che gli raccontiamo, continuano a sperare nella democrazia e nell’onestà ……… Che brutta generazione quella dei diciottenni del 2016 …..chiederò di dare il bonus solo ai 18 enni che si iscrivono al Partito ……..  almeno aumentiamo i tesserati.

http://www.beppegrillo.it/2015/11/lelemosina_al_potere_tienitiiltuobonus.html


mercoledì 25 novembre 2015

Le nostre regole sono chiare !!!


Ottimo ….. Era attesa e dovuta, una precisazione sulle candidature, aleggiava una disorientata incomprensione generale. 
Rimanere sempre a stretto contatto con la partecipazione, garantirà, equivoci fuorvianti. Non calare mai dall’alto rappresentanti portavoce, deve essere condizione statica, da non perdere mai di vista. Che il work in progress del movimento richieda mosse di aggiustamento strada facendo, ci sta, per evitare che il treno possa deragliare, dove i binari hanno bulloni allentati o assito poroso, tarlato, tendente a perdere la propria consistenza. Se in un territorio l’indirizzo politico può rivelarsi inaspettato e non in linea con il disegno politico del movimento  (mi riferisco sempre alle candidature),  serve inventarsi qualcosa, qualsiasi cosa,  che sia il compromesso tra partecipazione e esito finale del processo di scelta del candidato …..Ribadisco con forza, mai calare portavoce, senza passare da una condivisione partecipata, con le schede sui territori o online tramite portale. Chiarendo sempre cosa si fa e perchè lo si fa ……. Non è detto che colui che noi crediamo il meglio, per meriti acquisiti sul campo, sia in realtà il meglio che la società civile del movimento può  esprimere. .... Oh !! ...  poi ... magari …. lo è, …. è proprio lui ……   Allora se siamo convinti che fra i tanti, è proprio lui l’ ”eletto”, è giusto promuovere le ragioni di quella scelta. Fare in modo che anche gli altri la sentano come propria, senza manipolare l'opinione, ma favorendo i singoli ragionamenti sulle questioni di merito. .......  Bene è, valutare sempre tutte le opportunità che si offrono, per essere coerenti con i principi del movimento ai quali ci ispiriamo e per essere coerenti con noi stessi.
Tempi lunghi per avere fiducia, attimi per perderla. 

« Le nostre regole sono chiare: non accettiamo indagati o condannati e tanto meno esponenti di altri partiti. Quindi consigliamo agli intrusi di destra e sinistra di farsi da parte. Questa è una nuova battaglia, che parte realmente dal basso. Sono i cittadini comuni, sei tu, che da oggi avrai la possibilità di impiegare le tue competenze al servizio di Roma e di tutto il Paese.»

Ricordiamo sempre da dove siamo partiti: ….. anno 2008…… Comunicato politico N° 1

«La democrazia può partire solo dal basso. Il nuovo Rinascimento avrà origine nei Comuni. Le liste civiche devono organizzarsi per le elezioni amministrative ……»

anno 2008

http://www.beppegrillo.it/movimento/comunicati-politici.html

anno 2015

http://www.beppegrillo.it/2015/11/roma_le_candidature.html



lunedì 23 novembre 2015

#SerracchianiBugiarda sturati le orecchie



I MIEI SIETE PER LA SFERRACCHIANI
SFERRACCHIAN IIIIIIIIIIIIIIIIII   CI AVETE ROTTO I CABBASISI

Tu …e tutto il tuo partito di mantenuti …Non vi sopportiamo più…. Siete la peggior commistione ipocrita, tra politica e religione …Siete la copia andata a male, putrefatta, della vecchia DC …Siete peggio di Berlusconi …Siete Falsi, Ipocriti, collusi, conniventi, inaffidabili …Siete sempre pronti a tradire i cittadini per interessi di parte …Siete sempre pronti a inchinarvi alla signorie corporative nazionali e internazionali …Siete il passato della politica … Siete sempre a braccetto col  peggio della nostra società …Siete amici di Erdogan, presunto mandante di stragi, che vorreste membro europeo (so ma non ho le prove) … Siete amici dei sauditi, infiammatori mediorientali   …Siete amici, stretti, degli imperialisti di sempre, che esportano  la democrazia con bombe, cannoni e F35  Siete ideologicamente da ricovero, a Bologna diremo da villa Baruziana    Siete degli scippatori di diritti … Siete sordi o fate finta di esserlo … Siete tristi, come i funerali …e concludo gli elogi, (libero di esprimermi vorrei dirvi di peggio)  con ……….

SIETE POLITICAMENTE MORTI, SOLO QUESTIONE DI TEMPO.
Non so dirvi quanto tempo occorra per concretizzare il vostro trapasso politico, poco o molto, non importa, lasciamo l’eredità ai posteri ……State certi che il vostro destino è segnato, mio figlio porterà i crisantemi sulle vostre segreterie   ……a meno che : ..… non decidiate di palesare con la forza bruta, quell’antidemocrazia che mascherate e difendete con il coprifuoco civile. …… Nel caso in cui …… vedremo come andrà a finire.  
Non basteranno le ansie da paura indotte da quelli come voi per fermarci, L’isis non coprirà le vostre responsabilità, faremo esercizio di memoria perenne per non dimenticare nulla del vostro passato e prevenire il nostro futuro da gentaglia come voi.

Cordialmente ….. mors tua vita mea  …… Un ipovedente grave, senza diritti.
 


sabato 21 novembre 2015

Stato Islamico ?

Documentarsi – comprendere - informare !!! 
Informazioni proposte o informazioni cercate ?

Per capire con chi abbiamo a che fare, cosa ci circonda e quali siano i meccanismi geo-politici attuali, (in un mondo di calibrata disinformazione) ….. credo sia indispensabile informarsi, non farsi informare ….. Internet (attentamente filtrato), oggi, permette questo. Una proiezione alternativa, fuori dai circuiti mediatici convenzionali, per sviluppare una personale visione degli accadimenti, che, guarda caso, spesso, finisce per coincidere all’unisono ……  Cosa voglio dire (?), ……  voglio dire che, popoli correttamente informati, scoprono guardandosi da vicino, senza veli terzi, che la realtà dei fatti, del quotidiano, è molto simile per la maggior parte di noi. che i bisogni fondamentali sono gli stessi, nutrire la pancia ma anche la mente, che forse qualcuno manipola le nostre azioni (?). Ci scopriamo per quello che siamo, esseri viventi costretti dentro steccati ideologici di terze parti, …… ecco, allora, che la vera informazione abbatte questi steccati ideologici e la nostra uguaglianza, ci scopre simili, e ci avvicina a quell’esclamazione meravigliata …… Accidenti ! …ma sei uguale a me !!! …. hai la barba, gli occhi scuri, capelli castani, sorridi e sai anche stare serio, hai due bellissimi bambini, mangi frutta verdura e carne, allevi polli e coltivi pomodori, ti relazioni, giochi e lavori, fai sesso, racconti storie, vivi la tua vita …….. e all’odio subentra la curiosità
Ma allora, dimmi ……  perché ci combattiamo ? …… Perché avevi il grilletto pronto a far fuoco nella mia direzione ? …….. non saprei dirti …. Mi hanno detto che allah e grande …….. a me invece hanno detto che siete dei terroristi …..  forse dovremmo conoscerci meglio  sconosciuto occidentale ….. che dici eh? ……hai fame …..si ho molta fame …..ok, allora prima di sparare pensiamo a mangiare, al resto penseremo più tardi …. ho cibo per due ………. Vieni seguimi  …….. d’accordo ……… dove mi porti …. Vieni seguimi, stai tranquillo  …..ecco, qui siamo più riparati …..purtroppo questi quattro mattoni a pezzi, sono quanto  rimane della mia casa ………   e quella culla intatta ? ……. era della piccola  Yasmîn per voi Gelsomino …… è volata via ……   che guerra di merda ….eh si ! amico mio ……. La guerra è sempre una merda.   

Uscendo da questa metafora di scontro-incontro immaginario, (forse vissuto, chissà), tra due uomini, appartenenti a opposti schieramenti militari, vittime –fortunatamente- solo di una sana curiosità. …… Si può affermare con quasi certezza, che: persone disinformate,  male informate o sfruttate, vuoi, poco curiose. Tendono pigramente ad arroccarsi o ad accodarsi, su posizioni improprie, non proprie, i consueti , ….. per sentito dire ……. l’ha detto il leader ! …..l’ha detto il tale ….. … lo prevede la mia religione ….. subendo passivamente il vociferare proveniente da inculcatori professionali d’opinione, da stakeholder  di interesse, incrostando posizioni più da tifoso di convinta appartenenza che da essere evoluto auto pensante. …. Nella scena precedente i due opposti combattenti si sarebbero sparati a vicenda se la loro curiosità non avesse prevalso. Come stimolare questa curiosità ?....  La tesi, condivisibile, di Travaglio, è che se vuoi incuriosire quelli che prima di essere terroristi sono esseri umani, corano dipendenti, svuotandoli dall’odio che li logora, dobbiamo  ritrovare prima di tutto i nostri valori “perduti”, più precisamente, quelli che ci hanno scippato (con sguardo al passato, è tutto casuale ? MAH !!)     -secondo travaglio- li abbiamo perduti lungo la strada della crisi, nel tritacarne della globalizzazione ……. Ritrovati questi valori dobbiamo trasmetterli a loro, farglieli assaggiare. …… Un lungo lavoro di ricucitura sociale interna ed esterna  …………  alleggerendo emarginazione e disagio sociale. (il 60% dei giovani delle banlieue parigine è senza lavoro o annoiati senza parte). …… Imprescindibile fare vera informazione, quella che racconta tutte le morti, anche quelle scomode, quelle della controparte ……… quelle dei giovani francesi a Parigi, dei bambini dentro un aereo  Russo esploso in volo o delle città yemenite, e ancora, di altri bambini dentro una trappola al fosforo di nome Falluja insieme a quelli delle ultime ore provocati dai bombardamenti francesi-russi  a Raqqa ……  la morte di guerra, non ha nazionalità, abbraccia a sorpresa tutti. Francesi, russi, americani, palestinesi, ebrei, mussulmani, cristiani, sciiti e sunniti ……. Evitabile ? … SI …. Serve una sana utopia, una visione alternativa. ….. Facevo caso come sia contagioso ascoltare passivamente quelli che recitano il rosario della morte in televisione. Che ti raccontano di una normalità fatta di paura, di una vita vissuta dentro una civiltà basata sullo scontro violento, sempre in agguato. …… Solo un sussulto mentale di autodifesa, può sciogliere o scioglie, una litania funerea, il rischio serio è quello di entrare per osmosi da disinformazione dentro lo stato d’animo di chi impreca la guerra come soluzione finale delle avversità .…..Poi fortunatamente, prende la parola l’opposta visione legata alla vita, l’altra visione del possibile, allora ti svegli e realizzi che l’incubo descritto in precedenza, può essere solo un brutto sogno. Scema il sudore freddo e torna un filo di speranza.
L’informazione, quella vera, spazza via le inventate appartenenze e amplifica l’idea comune dei fatti in discussione. In un’epoca di disinformazione o informazione solo parziale, la ricerca dell’arca perduta, spetta a tutti noi.

Volevo segnalare alcuni spunti di riflessione e cinque video raccolti in una playlist, del 2014, cosiderando che sono concordati con il giornalista, prodotti dall’ agenzia giornalistica  Vice News, fondata a Montréal, in Canada, nel 1994. Il video numero tre, entra dentro la vita della capitale dell’auto proclamato stato islamico, Raqqa, fanno da guida due agenti dell’Hisba.  

Personalmente dopo la visione di questi video e altri docu-film aggiunti a articoli, commenti televisivi e scritti vari, riguardanti Isis, sono giunto a una convinta conferma della mia posizione  … La guerra all’Isis, intesa come bombardamenti dei territori abitati, non è indispensabile. ……. Perché ?
- Primo, e su tutto, i bombardamenti uccidono indiscriminatamente i civili, fra cui i bambini.   
- i combattenti militarizzati sono un numero esiguo di persone, la maggior parte delle fonti, cita migliaia di temibili jihadisti, forse 40.000 la restante popolazione, solo vittime da povertà e contagio religioso.
- sono scarsamente armati.
- non risulta possiedano aerei da guerra
- non risulta abbiano fabbriche di armi.
- non risulta abbiano siti produttivi di ricambi civili e militari.

Per contro :
-sono molto determinati.
- non temono per la loro esistenza.
-sono pieni di odio sopratutto per gli americani, ai quali vanno aggiunto tutti coloro che ieri oggi e domani sceglieranno la guerra piuttosto che -come dice Di Maio- affamarli commercialmente e militarmente. 

Del resto chi di noi bombardato in casa propria, vista la morte in diretta dei propri cari, non si riempirebbe d’odio ? 
Non voglio, con questo, trovare scuse alla assurda ferocia del terrorismo, che condanno senza alcuna riserva, leggo la realtà dei fatti. Vista da ambo le parti. Lo stesso sforzo di riflessione che contraddistingue Massimo Fini.

La medicina, come detto, … forse .. circoscrivere e isolare lo stato islamico, sanzionando e isolando i guerrafondai.  Semplicemente tagliare le forniture di armi e ricambi. Ridimensionando notevolmente la loro capacità di offesa e di spostamento. Non serve una mente militare per comprendere ciò. Se il nostro piccolo orto è infestato dalle lumache, mettiamo l’antilumache ai bordi dell’orto. L’aspetto interno europeo è altra questione che comporta altre valutazioni, intelligence e attento controllo degli spostamenti interni e di provenienza extra europea.  
Concordo con quanto detto a “Piazza Pulita” da Massimo Fini, che stimo molto per la sua capacità di non perdere mai di vista i punti di riferimento da cui partire, per impostare un ragionamento equilibrato. Questo il suo commento per evitare i bombardamenti  …… cito a memoria …  «circoscrivere la situazione e controllarne i confini».

E’ stato chiesto a Di Maio, sempre a “pizza pulita”, ribattendo alla sua visione prudenziale e di contrasto al conflitto bellico: Come agire nell’immediato alle ferite sanguinanti, come spegnere l’infiammazione che minaccia le nostre civiltà ? ….. Un paragone medico può aiutare nella ricerca di una soluzione possibile. Qualsiasi infiammazione, deve essere prima di tutto diagnosticata e circoscritta. Poi, evitato il propagarsi dell’attacco batterico, virale o tumorale, ci si concentra su come eliminare del tutto la patologia. Spesso le infiammazioni lasciano inevitabili tracce del loro passaggio, con le quali si deve convivere. Questo quanto ci insegna una maestra di lunga data e lungimirante, sua eternità, la  natura.      

A queste riflessioni, aggiungo una considerazione che non ho mai colto tra intellettuali e opinionisti, ma che a me sembra fondamentale quanto naturale ……. Partendo dal presupposto che a ogni errore riconosciuto, devono seguire scuse e quanto necessario, in azioni concrete, per riparare ai procurati danni, materiali e sociali mi chiedo : 

Cosa è stato fatto per riparare ai danni provocati dall’imperialismo e dal colonialismo passato e presente ? …. Cosa hanno fatto americani, inglesi, francesi. Italiani …ecc ?


……..…NULLA !!!  ………








https://www.youtube.com/watch?v=jOaBNbdUbcA&index=3&list=PLw613M86o5o7ELT6LKyJFKawB6gUsZSf7

https://www.youtube.com/watch?v=jOaBNbdUbcA&index=3&list=PLw613M86o5o7ELT6LKyJFKawB6gUsZSf7


https://www.youtube.com/watch?v=jOaBNbdUbcA&index=3&list=PLw613M86o5o7ELT6LKyJFKawB6gUsZSf7

https://www.youtube.com/watch?v=jOaBNbdUbcA&index=3&list=PLw613M86o5o7ELT6LKyJFKawB6gUsZSf7